Scarica GRATIS Menù di Natale

Seguici sui Social

Il Cibo dell’Uomo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Cibo dell'uomo
Il Cibo dell'Uomo
Il libro scritto dal
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Il Cibo della Gratitudine

Il Cibo della gratitdine
Guida alla cucina MacroMediterranea
Il libro scritto con il contributo del
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Random Post
Search
  • Home
  • Legumi
  • Zuppa di pasta e fagioli con radicchio tardivo di Treviso
Search

Zuppa di pasta e fagioli con radicchio tardivo di Treviso

Print Friendly, PDF & Email

Ingredienti per la zuppa (7-8 persone)

  • 300 gr di fagioli borlotti secchi
  • una striscia di alga kombu
  • 4 foglie di alloro
  • 2 carote
  • 1 porro
  • 300 gr di sedano rapa
  • sale marino integrale

Ingredienti per completare il piatto (per persona)

  • 4-5 foglie di radicchio tardivo di Treviso
  • 35 gr di ditalini rigati integrali di farro
  • prezzemolo tritato fresco

Procedimento

Mettiamo in ammollo per una notte i fagioli e l’alga e cuociamoli insieme all’alloro finché saranno morbidi. A cottura ultimata scoliamo e togliamo l’alloro, ma non l’alga.

Tagliamo a piccoli pezzetti le carote, il porro e il sedano rapa. Facciamoli stufare delicatamente in 2 o 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva per qualche minuto. Aggiungiamo un litro e mezzo d’acqua e facciamo cuocere il tutto per 35-40 minuti. A questo punto aggiungiamo due terzi dei fagioli cotti precedentemente con l’alga, riduciamo il tutto a una vellutata con il frullatore ad immersione e aggiustiamo di sale. Aggiungiamo i fagioli rimasti e riportiamo a bollore.

Cuociamo separatamente i ditalini rigati. Tagliamo le foglie del radicchio a pezzetti di circa 1 cm e distribuiamo nei piatti solo le parti della costa, conservando separatamente le punte più tenere. Scoliamo la pasta al dente e distribuiamo anche questa nei piatti. Versiamoci sopra la vellutata ben calda e completiamo con il resto del radicchio più tenero, con il prezzemolo tritato fresco, una macinata di pepe e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Buon appetito!


Ricetta scritta da Francesco Capuzzi


Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Cucina Macro-Mediterranea.

In questo blog:
- Tutti gli ingredienti sono da coltivazione biologica, non industrialmente raffinati.
- Gli oli sono ottenuti mediante spremitura a freddo.
- Il sale è marino integrale.
- Le bevande vegetali e le confetture di frutta sono senza zuccheri aggiunti.
- Il pane è a lievitazione naturale.
- Le farine o le semole sono da grani antichi.
- Se si usa vino, è senza solfiti aggiunti.