Seguici sui Social

Il Cibo dell’Uomo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Cibo dell'uomo
Il Cibo dell'Uomo
Il libro scritto dal
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Il Cibo della Gratitudine

Il Cibo della gratitdine
Guida alla cucina MacroMediterranea
Il libro scritto con il contributo del
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Iscriviti al gruppo e Scarica GRATIS Menù di Natale

Random Post
Search
  • Home
  • Biscotti
  • Brownies con batata e mandorle senza zuccheri liberi
Search

Brownies con batata e mandorle senza zuccheri liberi

Print Friendly, PDF & Email

Avete mai provato i biscottini con batata (ad esempio quella rossa) e mandorle? Sono magnifici!

Quindi, perché non aggiungerci anche un po’ di cacao e farci dei brownies… non vi pare? Ecco allora la ricetta.

Ingredienti

  • 120 gr batata rossa già cotta (io l’ho cotta con la buccia)
  • 100 gr mandorle tostate e tritate
  • cannella
  • pizzico di sale marino integrale
  • 20-25 gr cacao amaro
  • pistacchi o nocciole
  • una punta di polvere lievitante con cremor tartaro
  • farina di cocco per decorare

Procedimento

Tritiamo le mandorle e aggiungiamo la batata, continuando a tritare. Aggiungiamo un pizzico di sale, cannella e cacao, amalgamando bene. Per quanto riguarda il cacao, si può valutare in base al  gusto. Aggiungiamo la povere lievitante. Se  il composto diventa troppo secco, uniamo un filo di acqua.

Uniamo pistacchi o nocciole tritate (a vostro gusto). Interessante sarebbe anche aggiungere un po’ di scorza di arancia o limone.

Stendiamo l’impasto e livelliamolo (circa 7-10 mm, come si preferisce): ci si può aiutare  con carta da forno posizionata sopra e sotto, stendendo con mattarello. La carta da forno superiore poi si rimuove, ma non si butta, mi raccomando (sarebbe uno spreco).

Quindi, cuociamo in forno per circa 15 minuti a circa 150°C (dipende dai forni).

Quando il composto si sarà raffreddato, spolveriamo con farina di cocco e tagliamolo  a quadretti.

Si può conservare in frigorifero e si conserva per qualche giorno. Il giorno dopo è anche più buono.

Buona degustazione!

 

 


Ricetta scritta da Silvia Petruzzelli


Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Cucina-Consapevole.it.

In questo blog:
- Tutti gli ingredienti sono da coltivazione biologica, non industrialmente raffinati.
- Gli oli sono ottenuti mediante spremitura a freddo.
- Il sale è marino integrale.
- Le bevande vegetali e le confetture di frutta sono senza zuccheri aggiunti.
- Il pane è a lievitazione naturale.
- Le farine o le semole sono da grani antichi.
- Se si usa vino, è senza solfiti aggiunti.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com