Scarica GRATIS Menù di Natale

Seguici sui Social

Il Cibo dell’Uomo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Cibo dell'uomo
Il Cibo dell'Uomo
Il libro scritto dal
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Il Cibo della Gratitudine

Il Cibo della gratitdine
Guida alla cucina MacroMediterranea
Il libro scritto con il contributo del
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Random Post
Search
Search

Freselle con pasta madre

Print Friendly, PDF & Email

Ingredienti per 16 freselle

  • 500 grammi di farine di grani antichi (io ho usato 100 gr di semola rimacinata, potete poi aggiugere e mixare segale, farro, a piacere farine di grano duro o tenero)
  • 320 grammi di acqua
  • 120 grammi di pasta madre
  • 10 grammi di sale marino integrale

 

Procedimento

Rinfreschiamo il lievito madre e attendiamo il raddoppio.

A raddoppio avvenuto, mescoliamo grossolanamente in una ciotola le farine con 250 grammi di acqua. Lasciamo in autolisi per circa 45 minuti.

Aggiungiamo il resto dell’acqua, il lievito madre e infine il sale.

Impastiamo a mano o con l’impastatrice per qualche minuto, fino ad avere un composto liscio e omogeneo.

Facciamo due giri di pieghe a tre, ogni 45 minuti.

Mettiamo quindi l’impasto in una ciotola coprendo con un canovaccio.

A questo punto possiamo mettere l’impasto a lievitare fino al raddoppio, oppure io ho proceduto in questo modo: visto che ho rinfrescato la pasta madre dopo pranzo e ho impastato all’ora di cena, l’impasto sarebbe stato pronto probabilmente a notte fonda. ho quindi messo la ciotola con l’impasto in frigo tutta la notte a maturare.

Al mattino, ho lasciato acclimatare l’impasto per un’oretta a temperatura ambiente.

Sgonfiamo quindi leggermente l’impasto e dividiamolo con un tarocco in 8 filoncini da circa 120 grammi l’uno.

Per formare le freselle, formiamo dei salsicciotti lunghi circa 30 cm e formiamo un anello unendo le due estremità.

Mettiamoli nella teglia dove cuoceranno e attendiamo il raddoppio (circa 2 ore, ma tutto dipende dalla temperatura di casa e dalla forza della nostra pasta madre).

A questo punto inforniamo modalità ventilata a 200 gradi per i primi 10 minuti e 180 gradi per altri 10.

Per ottenere la fresella, dovremo tagliare a metà le pagnotte ancora calde e metterle a tostare a 150 gradi per circa 30 minuti.

Visto che i pezzi saranno raddoppiati, e dovremo sistemarle in due teglie, a metà cottura invertiamo la posizione delle teglie in forno.

Lasciamole raffreddare bene in forno e conserviamole in un sacchetto ben chiuso.

Per poterle gustare le freselle vanno “spugnate”, cioè dovrete bagnarle e ammorbidirle.

Si possono condire in modo classico, con dei pomodori ben maturi conditi con sale (e lasciati riposare una decina di minuti), origano, un filo d’olio e un’acciuga salata!

 


Ricetta scritta da Rosa Pietroluongo


Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Cucina-Consapevole.it.

In questo blog:
- Tutti gli ingredienti sono da coltivazione biologica, non industrialmente raffinati.
- Gli oli sono ottenuti mediante spremitura a freddo.
- Il sale è marino integrale.
- Le bevande vegetali e le confetture di frutta sono senza zuccheri aggiunti.
- Il pane è a lievitazione naturale.
- Le farine o le semole sono da grani antichi.
- Se si usa vino, è senza solfiti aggiunti.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com