Scarica GRATIS Menù di Natale

Seguici sui Social

Il Cibo dell’Uomo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Cibo dell'uomo
Il Cibo dell'Uomo
Il libro scritto dal
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Il Cibo della Gratitudine

Il Cibo della gratitdine
Guida alla cucina MacroMediterranea
Il libro scritto con il contributo del
Dottor Franco Berrino

Acquista il libro

Random Post
Search
Search

Orzotto alle fave e carciofi crudi marinati

Print Friendly, PDF & Email

Ingredienti

  • 100 gr di orzo
  • 300 gr circa di fave fresche
  • 2 cipollotti
  • 1 carciofo tenero
  • 5-6 noci
  • Olio evo
  • Sale marino integrale
  • Limone
  • Pepe nero

Procedimento

Mettiamo in ammollo l’orzo per il tempo indicato e cuociamolo per assorbimento.

Nel frattempo puliamo le fave tenendo anche il baccello; basterà togliere il filo al baccello e tagliarlo a pezzetti dopo aver estratto le fave.

Le mie fave erano piccole e tenere, in questo caso, basterà sbollentare il baccello per circa dieci minuti mentre per le fave ne basteranno cinque.

Tagliamo i cipollotti e stufiamoli dolcemente con un filo d’olio, aggiungiamo fave e baccello e lasciamo insaporire regolando di sale.

Teniamo da parte qualche fava e baccello per la decorazione e tritiamo il resto riducendolo a crema.

Puliamo il carciofo, tenendo solo il cuore più tenero e tagliamolo più sottilmente possibile, lasciandolo in ammollo in acqua e limone.

Sciacquiamo le fettine di carciofo, asciughiamole e condiamole con un filo d’olio, limone, sale e pepe.

Tostiamo brevemente i gherigli di noce e aggiungiamoli ai carciofi.

Aggiungiamo l’orzo alla crema di fave e mantechiamo.

Impiattiamo con l’orzo alle fave e i carciofi.


Ricetta scritta da Rosa Pietroluongo


Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Cucina-Consapevole.it.

In questo blog:
- Tutti gli ingredienti sono da coltivazione biologica, non industrialmente raffinati.
- Gli oli sono ottenuti mediante spremitura a freddo.
- Il sale è marino integrale.
- Le bevande vegetali e le confetture di frutta sono senza zuccheri aggiunti.
- Il pane è a lievitazione naturale.
- Le farine o le semole sono da grani antichi.
- Se si usa vino, è senza solfiti aggiunti.
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com